Gli articoli del giornale Forza Trapani. Calcio, Basket e tutti gli altri sport che interessano il nostro territorio.
27-8-19 Forza Trapani è anche Online
Per la tua pubblicità sul nostro sito web 338 631 9551

Ultimo test prima di congedarsi da una prima parte di stagione

Ultimo test prima di congedarsi da una prima parte di stagione esaltante per l’Asd Accademia Trapani. I ragazzi di mister Alberto Amoroso arrivano dal terzo 2-2 consecutivo in campionato: Domenica scorsa partita bellissima all’Agliastrelli di Carini contro l’Iccarense capolista. Due volte in vantaggio e due volte raggiunti ma con la cognizione che questa squadra esprime un ottimo calcio alla ricerca sempre dei tre punti: «Siamo stati in partita in una gara difficile conducendola tranne nei primi dieci minuti – ha commentato Amoroso nel post gara – in cui eravamo un po’ timorosi. Devo dire che la squadra è uscita sfoderando una grande prestazione; rimane il rammarico che nel momento migliore abbiamo subìto il pareggio. Dobbiamo fare i complimenti a questi ragazzi che, di fronte ad un’ottima squadra, hanno dimostrato grande personalità specie nell’occasione del secondo gol quando siamo arrivati in porta con sei passaggi. Questo ci dà consapevolezza della forte crescita: dobbiamo continuare a crederci». Convince anche la capacità di andare in rete con una media di due gol a partita – l’unica volta in cui l’Accademia è rimasta a secco è stata nella sconfitta patita a Valderice (2-0) – e di contare sulla vena realizzativa di Federico Nolfo, a segno da quattro turni consecutivi e a quota sei in campionato. Intanto, questa settimana porterà al match prima della pausa natalizia: Domenica 19 Dicembre alle 14.30, al “Roberto Sorrentino”, arriverà il Palermo Calcio Popolare, formazione in netta ripresa che ha collezionato sette punti nelle ultime tre uscite, tra cui lo 0-3 rifilato in casa del Valderice nell’ultima di campionato.

Si pensa anche al calcio mercato in casa Accademia: dopo l’arrivo nella fine del mese di Ottobre di Ignazio Agnello, la società ha comunicato l’arrivo in prestito dal Fulgatore dell’attaccante Antonio Candela (2000). Abbiamo intercettato ai nostri microfoni il Direttore Sportivo, Antonio Tosto: «Siamo al giro di boa per cui è giusto tirare fuori i primi verdetti che sono sicuramente positivi perché ci vedono secondi in classifica e ad un passo dalla prima posizione. Lo siamo stati per diverse giornate e ora siamo costretti a rincorrere. Siamo in linea, o quasi, con quello che ci eravamo prefissati all’inizio della stagione, ossia quello di giocare un campionato al vertice sapendo di quanto fosse giovane l’organico, trovandoci quindi in una situazione di poter sbagliare il pronostico. Stiamo tentando di giocarcela; tutto questo grazie al lavoro svolto dai ragazzi, dallo staff tecnico e dalla dirigenza ma soprattutto da chi va in campo: stanno facendo parlare di loro non solo in provincia ma anche fuori. Vederli giocare è un’emozione e sinceramente questo non è altro che il valore aggiunto e che ci eravamo prefissati dallo scorso mese di Luglio, quando abbiamo costruito la squadra». Capitolo mercato: «Già da diversi giorni siamo a lavoro per il mercato sia in entrata che in uscita. Siamo intervenuti con l’acquisto di Agnello che ci sta dando una grossa a centrocampo; nel mese di Dicembre, l’arrivo di Antonio Candela. Un altro ragazzo classe 2000 che è un attaccante ma che riesce a giocare bene anche a centrocampo, come fatto vedere contro l’Iccarense. Stiamo aspettando il giorno 16, quando si chiuderanno gli svincoli, per vedere di puntare su qualche altro giovane in attacco e altre pedine nel reparto difensivo che a giorni sveleremo. L’attaccante che dovrebbe arrivare ci servirà per dare una mano a Federico Nolfo che sta facendo benissimo: ci vuole uno che lo affianchi. Per quanto riguarda il mercato in uscita, ci saranno 5-6 elementi che non faranno più parte della nostra società: il calcio purtroppo è anche questo e bisogna anche accettarlo malgrado il gran clima che si respira. Giusto lasciarli andare altrove dove possono divertirsi giocando».

Sosta di tre settimane dopo la gara contro il Palermo Calcio Popolare: «Torneremo in campo il 9 Gennaio  del nuovo anno, sempre in casa, contro il San Giorgio Piana nella prima di ritorno. Da lì dovremo cominciare a pensare a cosa fare da grandi; io, per mio carattere, sono abbastanza ottimista però so anche stare coi piedi per terra. Ormai è inutile nascondersi, dobbiamo tentare la promozione sperando che i ragazzi reggano alla luce dei rinforzamenti che apporteranno le altre avversarie. Anche le partite sulla carta agevoli saranno delle vere e proprie battaglie. Concludo augurando buon Natale a tutti i ragazzi, allo staff tecnico, ai miei colleghi dirigenti e al Presidente Ciaramita che sin dall’inizio si è esposto in maniera più che chiara, dicendoci di “scappare” da questa categoria. Buone festività anche alla vostra redazione».